s

"SARÀ UN PIACERE QUANDO IL VESUVIO FARÀ IL SUO DOVERE". Così,nella giornata di ieri, al Dall'Ara di Bologna i tifosi della squadra di casa "salutavano" gli avversari, ovviamente napoletani. Da anni, in tutti gli stadi d'Italia, al passaggio (e non, cosa peggiore) dei napoletani, si inneggia al risveglio del vulcano dormiente, che secondo mezza penisola dovrebbe, a sentir loro, ricoprire (o lavare) amorevolmente la popolazione partenopea con la sua calda lava. Ora, se ne son dette di cotte e di crude, e qualche spostato mentale ha anche provato a difendere questi cori o striscioni che inneggiano all'odio razzista, etichettandoli come "semplici sfottò da stadio; comune risentimento campanilistico. Ma da analizzare in questa occasione è una cosa, anzi parola, su tutte: PIACERE. Per i bolognesi sarà un piacere quando i loro occhi saranno inondati da immagini di corpi straziati e torturati dalla lava ardente, che in men che non si dica avrà raso al suolo un intera popolazione, che per colpa (sempre secondo l'Italia "pallonara") avevano quella di tifare Napoli, o forse di essere ormai tutti loro, escluso nessuno, camorristi e nullafacenti. È lo stereotipo, inculcato nella mente del tifoso-tipo (si intende quello che: inneggiava come eroe l'assassino dell'ispettore Raciti, o che chiedeva la forca per Spaccarotelle, di par suo, giustamente condannato) che rende schiavi dell'ignoranza. Io davvero non voglio credere che al mondo esista italiano che provi piacere nel veder un corpo ormai privo d'animo fumare carbonizzato. Sono magari parole forti le mie, che vogliono però far capire che non ci si deve fermare al modo di dire: "Son burle da (e tra) tifosi", ma riportare le nostre coscienze ad una realtà ben più grave, l'istigazione all'odio, tra FRATELLI.

#Napoli #Corirazzisti #Striscion...

by BarbatiLucio

0

Thanks for the...

  1. 0Smile
  2. 0Inspiration
  3. 0Laugh
  4. 0Story
  5. 0Mindtrip
  6. 0Help
  7. 0Feelings

Thank the author

0

Comments


No one has commented on this note yet

Previous
Next